Scegliamo titoli su base fondamentale ricercando le migliori società growth di qualità in Europa. Si tratta di società con prodotti differenziati e con un vantaggio competitivo economico che consente un potere di determinazione dei prezzi. Sono aziende in grado di generare rendimenti elevati e sostenibili che consentono di reinvestire la liquidità in eccesso in opportunità di crescita a lungo termine e nel mantenimento dei loro vantaggi competitivi, creando valore per gli azionisti.

Queste caratteristiche qualitative sono particolarmente importanti in un periodo che sarà probabilmente più sfidante per la crescita economica. Le aziende devono far fronte a una maggiore pressione sui costi e a un indebolimento della domanda, il che mette sotto pressione la redditività e la generazione di cassa, soprattutto se si aggiungono i maggiori costi di finanziamento dovuti all’aumento dei tassi di interesse.

Riteniamo che le aziende con modelli di business di alta qualità siano quelle meglio posizionate per affrontare l’attuale contesto macroeconomico. Il potere di determinazione dei prezzi, i forti flussi di cassa e la solidità del bilancio sono particolarmente importanti in questo contesto. Nel lungo periodo prevediamo che queste società superino la performance del mercato in generale. The companies we seek are exposed to secular trends that can transcend business cycles and short-term market challenges. These secular trends include digitalisation and the need for computing power, onshoring of the global supply chain due to geopolitical tensions, the green economy, and aging populations and health care innovation. We have found companies that benefit from these secular growth opportunities scattered across the European market.

Le società che cerchiamo sono esposte a trend secolari che possono superare i cicli economici e le sfide di mercato a breve termine. Questi trend includono la digitalizzazione e la domanda di potenza di calcolo, l’onshoring della catena di produzione globale a causa delle tensioni geopolitiche, la green economy, l’invecchiamento della popolazione e l’innovazione nel settore sanitario. Abbiamo trovato aziende che beneficiano di queste opportunità di crescita secolare in tutto il mercato europeo.

Ad esempio, gli sforzi dell’amministrazione Biden per isolare la Cina hanno indotto le aziende a trasferire negli Stati Uniti la produzione di componenti tecnologici chiave come i semiconduttori. Inoltre, l’approvazione dell’Inflation Reduction Act negli Stati Uniti fornisce un sostanziale sostegno fiscale alla green technology e al potenziamento della capacità produttiva del Paese. I produttori dell’intera catena di fornitura di semiconduttori, comprese diverse aziende europee, stanno beneficiando dei progetti di costruzione di nuovi impianti negli Stati Uniti. Tra queste società figurano ASML, che produce macchine per la litografia utilizzate nella produzione di chip, e VAT Group, che produce valvole del vuoto utilizzate nella produzione di chip. I progressi dell’intelligenza artificiale evidenziano anche l’incessante necessità di microchip sempre più sofisticati; riteniamo che ASML, che produce apparecchiature per la lavorazione dei wafer, dovrebbe beneficiare della crescente complessità dei chip.

I mercati europei sono rimasti sfavoriti per gli asset allocator globali nel 2023, con il risultato che le loro valutazioni rimangono al di sotto delle medie di lungo periodo (sulla base dei multipli P/E forward). Nel frattempo, le azioni statunitensi sono scambiate con quello che consideriamo un premio di valutazione estremo rispetto all’Europa e alla maggior parte degli altri mercati, sulla base della storia. Il premio delle azioni statunitensi rispetto all’Europa riflette in parte la sovraperformance delle cosiddette Magnificent Seven, società tecnologiche statunitensi, nonché la preoccupazione del mercato per la vicinanza del conflitto tra Ucraina e Russia e per le prospettive macroeconomiche europee.

Siamo consapevoli dei venti contrari causati dall’ incertezza politica, come l’interruzione della catena di produzione, la carenza di energia e l’inflazione, ma riteniamo che le sfide causate da questi eventi siano di natura globale piuttosto che regionale. Cerchiamo di investire in società europee leader globali, ben posizionate con capacità produttive o di assistenza vicine ai loro clienti in tutto il mondo. In effetti, i benchmark azionari europei hanno un’esposizione maggiore alle vendite globali rispetto alle società statunitensi, che tendono a essere più focalizzate a livello nazionale, e i nostri fondi tendono ad avere un’esposizione ancora maggiore ai ricavi globali rispetto agli indici europei.

L’Europa è una delle regioni economiche più importanti del mondo e ospita molte aziende leader a livello mondiale. Riteniamo che le azioni europee meritino uno spazio in qualsiasi portafoglio d’investimento ben diversificato.

Nota bene: gli esempi di società sono solo a scopo illustrativo e non costituiscono una raccomandazione di acquisto o di vendita.

Il valore delle menti attive: il pensiero indipendente

Una caratteristica fondamentale dell’approccio di investimento di Jupiter è che evitiamo l’adozione di una view della casa, preferendo invece consentire ai nostri gestori specializzati di formulare le proprie opinioni sulla loro asset class. Di conseguenza, va notato che tutte le opinioni espresse, anche su questioni relative a considerazioni ambientali, sociali e di governance, sono quelle degli autori e possono differire dalle opinioni di altri professionisti degli investimenti Jupiter.

Informazioni Importanti