Siamo da tempo convinti che le sfide ambientali siano centrali per lo sviluppo globale. È necessario affrontarne sia le cause che gli effetti e le soluzioni ambientali attualmente attraversano un momento di svolta in cui non sono più considerate periferiche, ma parte integrante dei percorsi e dei mercati futuri. 

 

Investiamo in titoli che riteniamo ben posizionati per beneficiare di questi trend in quanto abilitatori di soluzioni per le sfide ambientali, con particolare attenzione alla mitigazione del clima, all’adattamento e al ripristino del capitale naturale. Guardiamo agli investimenti che stanno dando un contributo materiale attraverso sei aree tematiche di soluzioni ambientali: energia pulita, mobilità verde, edifici e industria verde, agricoltura sostenibile ed ecosistemi terrestri, oceani sostenibili e sistemi di acqua dolce ed economia circolare.

 

Il grande shock energetico degli ultimi 18 mesi – e il ruolo fondamentale che le soluzioni “pulite” stanno giocando nel rispondere alle sfide a lungo termine della sicurezza energetica, accessibilità e cambiamento climatico – servono a evidenziare l’importanza cruciale delle soluzioni ambientali nel risolvere questi problemi inevitabili del nostro tempo. Quelle che seguono sono le nostre opinioni su dove vediamo cambiamenti simili nell’anno a venire e oltre.

Sicurezza del sistema alimentare a lungo termine   

La sicurezza alimentare è un tema chiave che ha acquisito maggiore importanza all’inizio di quest’anno dopo che la scioccante invasione dell’Ucraina da parte della Russia ha interrotto le forniture di grano. È stato un argomento di primo piano nella riunione dei leader del G20 a Bali a novembre e alla riunione della COP27 delle Nazioni Unite in Egitto. Prevediamo che i sistemi alimentari saranno sottoposti a maggiori pressioni e controlli poiché le questioni connesse di accessibilità, sicurezza e sostenibilità continuano a sfidare il settore. 

 

La produzione alimentare rappresenta il 25% delle emissioni di gas serra, il 30% del consumo globale di energia, il 72% dell’utilizzo di acqua dolce e il 40% dell’utilizzo del suolo, secondo l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura. Ciò rende l’agricoltura sia un importante contributore al cambiamento climatico, allo stress idrico e alla perdita di biodiversità, sia un settore che sarà gravemente sconvolto da questi. Gli impatti a catena per la sicurezza alimentare si stanno già facendo sentire.

 

L’industria agricola è pronta a trovare soluzioni per risolvere i problemi legati alla sostenibilità, tramite tecnologie e servizi commerciali nuovi ed esistenti. La sicurezza alimentare riguarda molti dei nostri temi, tra cui l’economia circolare, gli oceani sostenibili e i sistemi di acqua dolce, nonché l’agricoltura sostenibile e gli ecosistemi terrestri. 

 

Con questi potenti driver di cambiamento, stiamo vedendo i primi segni di progresso. La recente approvazione dei prodotti a base di carne cellulare (o “coltivati in laboratorio”) per la prima volta da parte della Food and Drug Administration degli Stati Uniti ha segnato un passo senza precedenti che modifica il panorama per lo sviluppo di nuove tecnologie, quando in precedenza si riteneva che ci sarebbero voluti decenni. È probabile che la combinazione di sicurezza alimentare globale, ambizioni tecnologiche e vantaggi in termini di sostenibilità guidi le agende normative, determinando un’accelerazione di tali mercati nel 2023 e oltre. 

Più qualità nei green bond  

Vi è una crescente comprensione del ruolo chiave che il reddito fisso può svolgere nella finanza climatica, ad esempio finanziando edifici ad alta efficienza energetica. Nel mercato dei green bond (titoli di debito specificamente destinati a finanziare progetti ambientali e sociali) si è posto però l’accento sulla quantità di emissioni e non necessariamente sulla loro qualità, o sull’efficacia con cui viene impiegato il capitale raccolto dalle obbligazioni.  

 

Riteniamo che una migliore regolamentazione possa contribuire a migliorare la qualità di queste obbligazioni. Ad esempio, la Commissione europea ha proposto una legislazione per creare uno standard volontario per i Green Bond. Ciò consentirebbe agli emittenti di obbligazioni verdi di dimostrare che stanno finanziando progetti legittimi e consentirebbe agli investitori di valutare, confrontare e fidarsi della sostenibilità dei loro investimenti.  

Il ruolo da game-changer della politica statunitense  

Consideriamo l’approvazione dell’Inflation Reduction Act (IRA) da parte del Congresso degli Stati Uniti nel 2022 come una pietra miliare, che fornirà un sostegno decennale per le soluzioni climatiche e la politica industriale. Riteniamo che il 2023 vedrà la conclusione dell’“inventario” globale delle ambizioni climatiche alla COP28, con il potenziale per un aumento delle ambizioni ora più probabile che in qualsiasi altro momento. Sebbene sia passato in Senato con un margine minimo, l’IRA rappresenta il più grande investimento mai realizzato dal governo degli Stati Uniti per affrontare il cambiamento climatico – 370 miliardi di dollari in 10 anni. C’è un enorme divario tra l’ambizione climatica dichiarata negli Stati Uniti e la politica federale che ha costantemente impedito una maggiore ambizione sulla scena globale. Consideriamo l’IRA un passo significativo e positivo, anche se da un punto di partenza basso, che potrebbe fornire una spinta rivoluzionaria alla diplomazia globale e alla cooperazione sul clima.  

Adattamento, mitigazione – o entrambi?  

Rispondere al cambiamento climatico richiede un duplice approccio, basato su adattamento e mitigazione. Il primo si riferisce all’adattamento al clima che cambia, migliorando le infrastrutture per gestire le inondazioni e l’aumento delle temperature, ad esempio, o favorendo la resilienza negli ecosistemi naturali, nelle città e nelle comunità. La mitigazione si riferisce alla riduzione delle emissioni dei gas serra che causano il cambiamento climatico, con soluzioni come l’energia pulita o le auto elettriche. La portata delle azioni intraprese per affrontare la mitigazione del clima avrà un impatto diretto sulla portata delle attività di adattamento climatico necessarie in futuro.  

 

I risultati del Gruppo intergovernativo sui cambiamenti climatici indicano che il pianeta sarà esposto a un clima che cambia per decenni a causa dell’attuale concentrazione di emissioni di gas serra nell’atmosfera. Nonostante ciò, c’è una significativa inclinazione alla mitigazione del clima piuttosto che all’adattamento nella finanza climatica. Solo il 7% di tutti i finanziamenti per il clima è stato destinato all’adattamento nel 2021, secondo uno studio del Climate Policy Institute.

 

Siamo naturalmente interessati a soluzioni, progetti e servizi che promuovono i “benefici collaterali” della mitigazione e dell’adattamento. Questi possono aiutare a ridurre al minimo i programmi di mitigazione e adattamento “in competizione” per il capitale e probabilmente possono crescere in modo significativo nel tempo.

 

La risoluzione delle sfide ambientali definirà questo decennio e questo secolo. I governi di tutto il mondo stanno riconoscendo il ruolo significativo del settore finanziario nell’affrontare queste sfide, poiché la transizione richiederà investimenti pubblici e privati senza precedenti per installare tecnologie esistenti e sviluppare nuove soluzioni ambientali per mitigare e adattarsi ai cambiamenti climatici e ripristinare il capitale naturale. Nel raggiungere questi obiettivi ambientali vitali, riteniamo che queste soluzioni offrano anche solide opportunità di investimento a lungo termine. 

Il valore delle menti attive: il pensiero indipendente   

Una caratteristica fondamentale dell’approccio di investimento di Jupiter è che evitiamo l’adozione di una view della casa, preferendo invece consentire ai nostri gestori specializzati di formulare le proprie opinioni sulla loro asset class. Di conseguenza, va notato che tutte le opinioni espresse, anche su questioni relative a considerazioni ambientali, sociali e di governance, sono quelle degli autori e possono differire dalle opinioni di altri professionisti degli investimenti Jupiter.  

Informazioni Importanti