È bello avere delle alternative, soprattutto nei periodi di volatilità sui mercati, quando i rendimenti dei titoli azionari e obbligazionari sono sotto pressione. L’inflazione, i rialzi dei tassi da parte delle banche centrali, i conflitti geopolitici e i timori per il ritmo della crescita economica hanno costretto molti investitori a rivedere i propri obiettivi finanziari. In periodi come questo, può essere opportuno guardare oltre i fondi azionari e obbligazionari long-only. Le strategie di investimento alternative possono completare le tradizionali allocazioni azionarie, obbligazionarie e di liquidità. Gli investimenti alternativi possono includere hedge fund, private markets, risorse naturali e real estate.

Molte di queste tipologie di investimento mirano a generare rendimenti positivi indipendentemente dal contesto di mercato. I prodotti alternativi tendono inoltre ad avere una bassa correlazione con le principali asset class. Ciò significa che possono essere utilizzati per diversificare i rendimenti dei portafogli e per favorire il raggiungimento degli obiettivi a lungo termine.

Jupiter Asset Management dispone di una gamma di strategie di investimento alternative gestite attivamente che mirano a offrire rendimenti non correlati. Tra questi, evidenziamo tre fondi: Jupiter Merian Global Equity Absolute Return Fund (GEAR), Jupiter Gold & Silver Fund e Jupiter Strategic Absolute Return Bond Fund (SARB) .

Strategie alternative: alla ricerca di una vera diversificazione

In un anno di ribassi per azioni e obbligazioni, questo video presenta tre strategie alternative. 

Jupiter Strategic Absolute Return Bond Fund (SARB)

SARB mira a generare rendimenti indipendentemente dalle condizioni di mercato, investendo negli universi obbligazionari e valutari ad alta liquidità. Il team può inoltre assumere posizioni short, al fine di generare profitti laddove il valore di un’attività diminuisca. In questo modo è possibile incrementare in modo significativo la performance, in particolare nei contesti di rialzo dei tassi, quando le strategie obbligazionarie long-only possono trovarsi in difficoltà.